Angeli con le ali spezzate
Sotto la pressione del tempo e del destino
II - DACCAPO -III - AVANTI -IV - DESTINO -

- Sensazione -
- Salto -
- Allegria -
- D.C. -
- Odio -
- Frustrazione -
- Fratalità -
00 - Sciamano -
01 - Telepatia -
02 - Risveglio -
03 - Comunicazione -
04 - Anima -
05 - Realtà -
06 - Altruismo -
07- Parole -
08 - Italia -
09 - Dualità -
10 - Magia -
11 - Passione -
12 - Magnetismo -
13 - Nostalgia -
14 - Delusione -
15 - Limitazioni -
16 - Purificazione -
17 - Tentazione -
18 - Pace -
19 - Trasparenza -
20 - Abbondanza -
21 - Telempatia -
22 - Risposte -
23 - Bilancio -
24 - Attaccamento -
25 - Ambiguità -
26 - Crisi -
27 - Visionari -
28 - Proiezioni -
29 - Perfidia -
30 - Pazienza
31 - Insoddisfazione -
32 - Blasfemia -
33 - Tempistica -
34 - Bigottismo -
35 - Integrità -


- Salto -






Martedì, 28.02.2012


Ma qui è un vero inverno. Quando ho parlato con mio papà sembrava che fosse primavera.

Va da sé che sarei stata ricevuta con la stessa freddezza e ostilità, non importa il clima.
Non ho salutato ancora i miei nipoti, sono arrivata al 1 di notte. Ho sentito solo al mattino Serena andando a scuola chiedeva da Oriana:

- Di chi sono queste valigie?
- ?!
- Sono di Iris?
-?!
- Ancora è venuta per stare qui?
-?!


"Stare" in rumeno sarebbe sia a fare nulla che a fermarsi, ma visto che il discorso era sempre di lavoro presuppongo che mia nipote si riferiva alla prima variante.


E' un  vero inverno come nel infanzia con la neve alta, questo è il lato bello del inverno in campagna, ma anche con la mancanza di acqua corrente quindi si sta lavando come una volta. Mi adatto, se ho rinunciato a tutto il conforto moderno per essere qui, allora va bene così.

In tanto scrivo direttamente sul sito. Molto spesso il sito mi manca, qualche volta mi fa arrabbiare or mandarmi in dubbio che abbia qualche ragione di esistere, è lo stesso con chiedermi se io ho qualche ragione di esistere.

Sulla mail lo stesso messaggio strano di Facebook. Io sono I.D. e a quanto so dal 25 non sono più entrata sulla mia pagina, loro addirittura dicono:


I. D ha pubblicato messaggi di stato, foto e altro ancora su Facebook

Dici?

Stavo guardando sul blog di questa giovane giornalista Alina Haija, ho scoperto a caso sabato l'articolo rispetto al suo libro. Siamo stati assai massacrati dai mass media e per tanti anni, che anche ieri sera due donne stavano rimproverando un signore che sia la causa della “persecuzione” italiana contro gli stranieri. Stavano esagerando ed io ho detto con chiarezza la mia opinione, giusto per prendere in calcolo anche punti di vista diversi. Poi mi sentivo strano siccome non dovevo intervenire con tanta forza, a me sembra che mi preparo lentamente ad avere più coraggio di parlare e di esprimermi senza preoccuparmi di giudizi.



La madre mi stava invitando da loro per mangiare. Se sento ancora questo nome farò allergia uditiva, questo mio cognato non capisce che
qui non è la sua casa e non è nemmeno obbligato a rimanere è libero di prendersi la famiglia e di offrirgli come un vero uomo una casa e una sicurezza sia affettiva che materiale. Così a essere nella casa e nella vita degli altri non vedo quale sia la sua crescita interiore, se sarà un giorno.
Sto parlando e per me?! Mi pare di si.

- Franco pensava che la legna ci basterà e per l'anno prossimo!
- Come se riscaldate due case?!

- Eh...


Non vedo tanto contenta la mia madre del loro soggiorno qui. Va da sé che poi mia madre ha le sue idee chiare un uomo deve avere una casa e occuparsi della sua famiglia. E di più da ognuno di noi, non importa femmina or maschio, chiede lo stesso di avere una nostra casa e una nostra vita.
Lei è tranquilla sapendo che in un modo or altro c'è l'abbiamo fatta nella vita e non importa dove.


E' la stessa atmosfera qui di ogni tipo. Miei genitori si sono trovati alle prese nella loro fretta, per la paura si sono trovati intrappolati in aspettative e ospiti nella loro propria casa. Dio sa cosa è stato nella mente di mia madre. Comunque sia è confusione.

Oriana partirebbe e no di qua, dopo tutto da loro lei si sente al sicuro. Miei genitori vorrebbero che se andassero perché giusto, ma d'altra parte si sono abituati con loro. Dio sa... Questo è il piccolo mondo dei miei genitori, diventato lo stesso stretto mondo di Oriana. Il mio è diverso?


 

Adesso sto leggendo le fregature successe in Italia attraverso i call center. Quando sono là, mi trovavo spesso con loro al telefono. Diventava snervante. Spero un giorno che spariranno i call center, in verità il connazionale ha ragione. Non si può dire di non avere coraggio: da nomi descrivendo esperienze negativi. Una grande differenza c'è, lui scrive direttamente sul blog pubblico io ancora nascondo le pagine per non essere trovate! E' anche vero è tanto da correggere e da sistemare.


 

Loretta ha ricevuto da V. una offerta del genere, era rimasto che riceverà a casa la schedina. Passati due giorni è andata dal negozio locale: quelli li non sapevano nulla. Un giorno si trova con una lettera che il rappresentante sia già passato di là, tutti 3 in casa non abbiamo sentito il citofono? In somma delusa ha preso un altro numero fino al arrivo di quello contrattato via call-center.

Io con P.M. mi sono trovata con un strano messaggio di ricaricare almeno 20 euro e loro mi regalano altri 20 euro ma da spendere in 24 ore, stiamo scherzando? Come posso spendere 20 euro in 24 ore quando mi bastano 10 per un mese?!


Ecco è passato il suocero di Oriana per prendersi il pacco, spero che sia tutto apposto, al telefono qualcuno può capire anche male. La sua figlia Maria mi ha portato il pacco prima di partenza da Loretta. Strana donna prima mi guardava con una invidia spaventosa, i suoi occhi erano piccoli e duri, poi dopo qualche attimo mi abbraccia. Aiuto! Pensava che non sia visibile?


Questo testo dovevo leggerlo prima di partire di là, già da ieri sera spaventata mi chiedevo:
Cosa farò qui?!

"(...) Non si può pensare: “Ma allora è un salto nel buio! Cosa faccio? Dove metto i soldi? Come spendo? Come devo pensare il mio futuro?”
Il futuro lo pensi attimo per attimo e vivi giorno per giorno, consapevole che fai parte di un Tutto, abitato da Forze cosmiche, che esiste la Divina Provvidenza, la Necessità, che c’è una programmazione positiva per ogni individuo e quindi devi toglierti la Paura.
NON DEVI AVERE PAURA DEL TUO FUTURO.
Se ORA pensi al futuro e agisci come ti hanno insegnato (risparmi, stai attento a non spendere, ecc.), fai un torto alla Divina Provvidenza.












Nessuno ti esorta a sperperare, a buttare via i soldi, ma il giusto atteggiamento deve essere quello di guardare chi puoi aiutare, come puoi fare per vivere bene tu e quelli che ti sono accanto, il tuo prossimo. Il fatto che ORA sempre più persone si trovino in modo disastroso ad affrontare situazioni economiche che non avevano previsto,
è proprio il segno di quanto fino ad ORA noi siamo vissuti in modo miope. Di quanto l’insegnamento che ci è stato dato non sia stato corretto."


Io non so nulla di una giornata del genere, mi pare uno scherzo.

In effetti ho pensato che qui essendo la vita meno cara, riuscirò non pesare troppo sulle spese altrui e di più anche se prendo dei soldi in prestito me lo caverò in modo più facile. Adesso penso che non sia stato affatto un buon pensiero, che fosse meglio pensare con più fiducia che in un modo or altro riuscivo a cavarmela lo stesso.


In somma dal mio punto di vista è confusione, bensì mi auguro sempre di trovare un lavoro e gestirmi al meglio sia il tempo che il denaro, giusto per essere indipendente e di allontanarmi da situazioni quali non mi si adiscono più.



E pure sono messa sul automatico! Appena mi avvicino del computer
"voglio partire di qui e mi serve un lavoro" vengono nella mia mente.

La stessa guerra per i compiti tra i genitori e i figli, Serena poverina ha pianto realmente tanto. A me pare che la scuola attuale chiede troppo dai bambini.


 

Al negozio piangeva un ragazzino, più o meno della stessa età con Serena. Corina era un po stufa sentirlo:

- E' un capriccioso!
- Quando un bambino piange ha
i suoi motivi.




Che sfiga! Ho visto l'annuncio di una trattoria austriaca 2-3 settimane fa non ho più mandato il cv in idea di averlo fatto già.
Sì l'avevo fatto ma... in giugno 2011! Adesso subito mi hanno risposto di aver reclutato già qualcuno. Quindi se lo facevo subito senza pensare ad altro avevo una buona possibilità.


Hanno ragione nei messaggi canalizzati che noi diamo per scontato il benessere odierno. Io adesso vorrei tanto una casa riscaldata e una bella doccia, per non dire di una passeggiata in un parco. Sì troppo spesso dimentichiamo a ringraziare e apprezzare il conforto, dopotutto era un lusso per la maggioranza 60-70 anni fa.


Sabato sera ero con le valigie preparate ma dentro di me non ero convinta di questo viaggio, in effetti è stato un viaggio tribolato. I miei nipoti erano confusi non capivano dove vado, più tardi Riana piangeva disperatamente, ha telefonato a suo
papa per dirmi:

- Mi manchi, Iris!


La sua mamma ha dovuto darle delle spiegazioni rispetto alla mia partenza.


Poi un pulmino di 8 posti? Una parte di gente era scontenta, nessuno di noi abbia preso in calcolo che non saranno più posti in pullman e né gli autisti ci hanno informato.

In Slovenia ci hanno fermato due volte, per il controllo dei documenti e per un problema al pulmino. Se prima volta siamo stati abbastanza poco intorno a 20-30 minuti, la seconda penso che siamo rimasti per un ora. La polizia chiedeva una multa di 500 euro or la riparazione immediata, gli autisti ovviamente hanno scelto la seconda. Cosa rimaneva come guadagno se pagavano 500 euro per un piccolo guasto?!


 

Dopo breve tempo ci fermiamo ancora: usciva fumo dalla nostra macchina. E' stata riparata in Italia una settimana fa, adesso
cedeva la turbo. Quindi altre 2 ore per arrivare un pullman appartenendo a un altra agenzia per raccoglierci dalla Slovenia.


Qui dopo qualche ora ci siamo trovati con i bagagli controllati dagli autisti, sotto il pretesto che loro non trovano più una busta con soldi visto il casino fatto con noi. Noi siamo andati tutti quanti al caffè e al ritorno la sorpresa. Ho capito che volevano farla, ma perché non con noi presenti? Tutti eravamo scontenti. Dico a l'autista che ci accompagnava:


- Sto viaggiando da tanto tempo sia con voi che con gli altri, ma una cosa del genere non è mai successa.
- Sembra che dovevate vederla.

 

L'autista aveva ragione, nei viaggi c'è sempre l'imprevisto.

In somma siamo arrivati 5-6 ore in ritardo, fortunatamente mi hanno portato fino a casa. La signora che doveva scendere ultima ha visto con quanta forza da sola sto portando le valigie in cortile:

- Ma non ti aiuta nessuno?
- Chi?
- Non so... la tua mamma?
- Le ho detto di non preoccuparsi, mi aggiusterò seppure arriveremo molto tardi.

 



Non mi aspettavano né quando arrivavo presto, figurati adesso! Poi io vengo cosi spesso...


E pure io mi sarei fermata una settimana in speranza del caldo or di qualche notizia per lavoro, ma nessuno mi ha detto più come volta scorsa di fermarmi ancora. Quindi a mezzo cuore mi sono messa in cammino. Sembra che dovevo farlo pure.


In pullman ammiravo la montagna dalla Romania,
ho pensato
“magari questa posso farla per rilassarmi un po”, ed ecco la scritta KRYON con lettere argentate immense, siccome fosse fuori scritto sulla montagna. In questo caso ho detto almeno porto la luce e porto Kryon con me, chissà se questo piccolo paese assai tribolato per la povertà non abbia tanto bisogno di esso?! Più tardi era una testa di felina, verso la parte sinistra del mio viso. Non so il perché, né allora e né adesso.


 

Al pranzo finalmente ci siamo salutati. Il piccolo contento mi è salito nelle braccia. Serena guardava la sua effusione di gioia, lei piangeva: non trovava le scarpe. Almeno questo era il motivo esteriore.


A dire il vero il gesto di Angelo cosi spontaneo mi ha sorpreso
...purezza....?  Ma noi non abbiamo la pagina purezza? L'innocenza so che è.

E come immagine andrebbe bene l'unicorno? Or la fenice, l'uccello splendente che rinasce sempre con
più forza di prima dalle sue proprie ceneri? Dopo tutto rinasciamo ogni volta quando cambiamo qualcosa dentro di noi. Non solo un cambiamento fisico, ma proprio nella mentalità e nei atteggiamenti eliminando i condizionamenti imposti dal esterno e molto spesso anche di noi stessi.

“(...)
Tuttavia è estremamente importante tener conto del fatto che, se la società con i suoi condizionamenti ha fatto perdere l’Innocenza all’essere umano, nel momento in cui questi la ritrova compie qualcosa di clamoroso, in quanto ri-trovare l’Innocenza vuol dire molto di più che essere innocenti o aver sempre avuto l’Innocenza.

Quando l’Innocenza è istintiva come quella di un bambino, è una cosa meravigliosa, ma ha una vibrazione di frequenza non elevatissima.















Quando invece la si ri-trova abbattendo i condizionamenti e superando tutto ciò che la società ci ha voluto imporre e non si agisce come gli altri pretendono,
ma come si sente giusto per sé, e quindi ci si pone in modo innocente verso la Vita, è allora che si emette una vibrazione divina veramente altissima.


Torniamo così a ricordare che il regno dei Cieli è dei fanciulli perché
è solo l’Innocenza che ha saputo togliere tutti i condizionamenti, e con essi le paure e le
ansie
, permettendoci di fluire liberi verso la Vita, abbandonati ad Essa. (...)”

 

 

 


Io sono certa che fra poco me ne andrò di qui. In effetti Loretta parlava al telefono con Oriana, ero in cortile provando
a capire qualcosa da questi miei “vai - vieni” apparentemente senza senso.
Io sono certa che fra poco troverò un lavoro. Le dirò più spesso fino quando questa mia certezza prenderà forma nella mia realtà.

Prima di parlare a telefono con Loretta,
vedevo suo volto sereno davanti della fronte sinistra. Ero con il pensiero a me e alle mie certezze, quindi non capivo che lei proprio allora stava parlando a telefono con Oriana aspettando me.


 

Dopo la loro guerra li spiriti si sono calmati. Serena intelligente e saggia ha rispettato il suo accordo: si è fatta i compiti. Poi mi mostrava contenta i suoi disegni, ha tanto talento. Lei è una creativa.

 


 

Sto ammirando la chiarezza stupenda del cielo, è un freddo sopportabile. Guardo il fumo come esce dalle case vicine. Qui sembra che il tempo si è fermato.



Mercoledì, 29.02.2012

Nevica sublime! Ed è silenzio... Non questa volevo?

Ho una pressione strana nel petto, mi sono svegliata abbastanza confusa. E' stato un sogno, adesso non so di che cosa si parlava, ma so che le parole mi annoio erano dentro di me al risveglio.


 

Angelo sorridente e contento per la mia venuta mi salutava dalla porta aperta.


Sentivo la gioia di Angelo, dando la notizia a suo papà, siccome lui non la sapeva già:

- E' arrivata Iris! E' arrivata Iris!

Miei nipoti sono realmente speciali e assai saggi, perfino Loretta ha rimarcato:

- Sono troppo evoluti per quella comunità.
- Sono nati e cresciuti con me.

Alla partenza è stato strano di passare davanti dalla sede e vedere proprio quel signore dal agenzia camminando, appena uscito di là.

- E' un segno.

Ha detto Loretta sentendo il racconto e il mio stupore. Sì è un segno, ma esattamente cosa vuol dire? Beh logico se trovavo lavoro mi sarei fermata li.


Sentivo gli uccelli appena uscita di casa, la primavera si avvicina. Sono uscita ancora, mi sembrava che non fosse vero con tanta neve, loro trovano la forza di cinguettare? E pure sì, li sento anche stando in casa.


 

E' vero che un giorno prima ero confusa e non convinta del mio nuovo viaggio. Quando ho visto come andavano le cose mi è spiaciuto di non aver ascoltato le mie sensazioni non tanto piacevoli. Figuriamoci che nella stessa pentola eravamo quasi tutti, un signore ha detto visto i problemi sin dal inizio:


- Ecco siamo andati via da Italia!


Cioè partivamo da una realtà non tanto gradevole per trovare un altra dello stesso tipo, se non addirittura peggiore sotto molti aspetti.


Io non so come vanno le cose qui! Ieri sera appunto parlavo di
certezza e di lavoro ed ecco sul sito del mio connazionale
la stessa idea analizzata partendo da una barzelletta proprio ieri. Ma siamo gemelli? Ho capito qualcosa in comune, ma qui
trovo un po troppe.


Ecco le particelle di luce bianco splendente in movimento, è un po di tempo da quando non li ho più viste. L'aiuto di
Dio viene tramite ogni cosa perché Dio è tutto ciò che è. Per me è evidente grazie ai testi che io trovo a caso come ieri sera. Era un testo dedicato alla semplicità, sincerità, purezza e certezza. Quindi la certezza arriva come un risultato delle altre 3 caratteristici? Presuppongo di sì.


Ieri pomeriggio ho incolato il programma quale mostra da dove sono i visitatori di un sito. Mi ha fatto incuriosire sia grazie
al blog di Alina dove vedevo la mia posizione, sia perché non so da dove sale il numero di visite, io lo guardo solo alla sera
quando pubblico le modifiche quindi la curiosità.


Sì questa era la sorpresa grande: come sia arrivato un visitatore dalla Federazione russa qui? Presuppongo che parla italiano.
Una guida in nero tipo monaco, è seduta davanti a me verso sinistra, molto vicino del mio viso. Sarebbe una risposta
per la mia confusione rispetto alla distanza enorme tra me e un altro essere umano esistente sulla terra, distanza enorme solo fisicamente, annullata semplice ed efficace grazie alla connessione tramite internet. La guida mi dimostra che a un certo livello di consapevolezza e sviluppo personale, non ci affidiamo più solo a internet, noi entriamo in contato con chi vogliamo in un instante. Va da sé che il mio sito è pieno di descrizioni del genere, la mia vita uguale.

Sentivo un voce prima di guardare per la curiosità, prima sulla mail e poi sul mio sito.

Capirò un giorno da dove viene esattamente la voce, senza le verifiche interminabile sulle mail or Facebook.





In Francia è andata la giovane vicina di mia madre, pensavo che fosse in Italia:

- Come mai ha abbandonato i bambini?
- Se la donna ha bisogno di soldi...

Mio padre non convinto né lui di cosa lei sta dicendo.

- Quale bisogno? Ha la casa grande e un marito quale lavora già là, potevano prendere i bambini con loro.
- I suoi vanno ad asilo ma l'altra vicina lo ha abbandonato quando aveva solo 8 mesi.
- Non vi ha detto il prete di non abbandonare più i bambini?

- Non so...


“Non so” risposta di mia madre non convinta che fosse un male abbandonare i bambini or fare del altro per amore dei soldi
e del potere. La competizione si è sviluppata moltissimo tra le donne cattoliche di qui, sposate per vari motivi hanno trovato
come sfogo la materialità. A me sembra che sia solo l'avidità in mezzo, però... E poi io ho detto dei preti perché so che una gregge non è capace di pensare da sola al bene or al male, dopotutto non la chiesa cattolica
è un simbolo del avidità? Logico, se la gente di qui fosse povera, da dove soldi nelle loro scatole e nelle loro tasche?!


Sono arrivata a una pagina in quale Kryon dava dei consigli per una vita migliore e tra loro e anche la meditazione.
Aiutate gli altri, fate lo sport e la meditazione, siate creativi. Manca uno, erano 5. Sicuramente qui mi manca lo sport se da Loretta io camminavo per ore, qui non c'è niente del genere. Ieri ho fatto una brevissima passeggiata con i miei nipoti.


Seppure parlavamo oggi del rapporto tra la madre e il suo bambino, ecco una delle tantissime spiegazioni quale si trovano in web basta volerlo:

 

"(...) La Pedicone ha schematizzato quattro comportamenti della madre che vengono trasmessi al bambino-a
attraverso l'esempio.

1. madre autoritaria: ha un atteggiamento autoritario dove le regole e il dovere dominano. Il bambino-a
in reazione si comporterà con… tutto piacere e trasgressione.

2. madre lassiva/permissiva: concede tutto, il risultato potrebbe essere un bambino-a che vuole sempre
di più.

3. madre abbandonica: trascura il bambino-a che potrebbe diventare distruttivo verso di sé e verso cose e
persone.

4. madre autorevole/comprensiva: bambino-a armonico/comprensivo.

Che mamma sei? Osservati e punta ad essere autorevole e comprensiva.


Thomas Verny sottolinea: “Fa differenza se siamo nati concepiti nell'amore, nella fretta, nell'odio e se la
madre ha deciso intenzionalmente di concepire (). Gli studi dimostrano che sveglio, addormentato, il
feto è continuamente sintonizzato con ogni gesto, pensiero, emozioni e sentimenti della madre. Sin dal
primo momento del concepimento, l'esperienza intrauterina modella il cervello e getta le basi della
personalità, del temperamento emozionale/sentimentale e del potere del pensiero più elevato.”



















Cambiando noi stessi, i pensieri e le azioni, modifichiamo il luogo in cui viviamo: pensando con amore a noi stessi,
possiamo pensare amorevolmente degli altri che conseguentemente saranno portati ad
amare altri e così via e il bambino cresce in un clima sereno.

Quando un nuovo comportamento è stato adottato da un numero sufficiente di esseri, si diffonde tra gli
altri esseri anche se non c'è un contatto fisico. Questo trasferimento di informazione avviene tramite
l'inconscio collettivo.
Esperimenti che avvalorano quanto scritto sono stati eseguiti da L.Watson nel 1979, conosciuto come il fenomeno della centesima scimmia.

Se ci sono piccole comunità che si aiutano l'un l'altro, così nel piccolo così nel grande, nel giro di breve saremo sostenuti a diventare la Comunità Terrestre. (...)

fonte: Andreina Cei - Il Gioco Infinito



Sentivo una voce soffocata, non chiara.

Adesso vedo la risposta dal agenzia. Ci auguriamo che non fosse realmente da loro? Io scrivo. Racconto quello che passo or penso poi vedremmo insieme quale fosse il senso in tutto.


 


Acqua diamante... Sto leggendo proprio ora una conferenza tenuta di Danilo in 2 settembre 2011. E' strano come arrivo
a leggere or sentire parlandosi di questa benedetta acqua per l'umanità. Sono un po testarda, né oggi l'ho provata per poter
dirvi quale sia il suo effetto. Stranamente non contesto l'utilità e la potenza dei strumenti esterni al essere umano, ma sono cosi convinta che basta la mente, le parole e i comandi datti con chiarezza e fiducia a noi stessi che non provo mai nulla di esteriore. Non escludo che in un non lontano avvenire proprio questa sarà la via dell'umanità, ma adesso loro aiutano a bilanciare e purificare il nostro corpo invaso dalle memorie passate e emozioni celate, accumulate nei millenni dentro di noi.

Adesso grazie a Danilo siamo arrivati al concetto di
centesima scimmia, una minoranza è decisiva per un cambiamento
di coscienza e del intero destino dell'umanità.



“Quando vi sono poche persone che conoscono o fanno qualcosa di nuovo, questo concetto rimane di loro esclusiva
proprietà; quando a questi precursori si aggiunge anche solo una persona in più e si raggiunge il numero critico, si
crea un’idea così potente da poter entrare nella consapevolezza di quasi tutti i membri del gruppo”.


Non so io quanto sono concentrata sul concetto “certezza” che gira nella mia mente, sicuramente mi muovo tanto intorno a quello di
“minoranza”. E' vero, sempre una minoranza ha la forza di influenzare le cose diversamente del abituale.


Stavo dicendo a Oriana che non trovo nulla da stuzzicare qui e a Loretta era pieno sia il congelatore che il frigorifero con diverse cose e non ha un suo negozio personale.

- Sister,
qui si fa risparmio.
- Sembra che là no, vivono in abbondanza.


Va da sé che trovo esagerato il loro modo di fare risparmio eccessivo. Poi i genitori sono anziani, in un domani morranno senza portare nulla con loro in tomba or al di là.

Ecco la sincronicità! Pensavo alla partenza e a un buon lavoro per farla e mi trovo subito con un messaggio dallo stesso signore
rifiutato in ottobre per via dello stipendio molto basso. E' un intermediario. Ma le aziende approfittano di questa crisi pagando
malamente proprio chi un altro modo di sopravvivere non ha.


Angelo, sopratutto per loro sono venuta qui, prima mi dava una banana. La sua mamma ha portato 3, quindi lui ha capito che una è per me.


 

Più tardi mi abbraccia:


- Sei carina.

E poi, visto che non parlo tanto con la sua mamma, mi chiede:

- Iris, perché non ti stai riconciliando con la mamma?
- Perché? Ti sembra che abbiamo litigato?
- ?!
- Ci tieni al riconciliamento? Ti piace l'armonia?
- ?!
- A tutti piace l'armonia, Angelo.


Il piccolo mi lasciava a fare un monologo, a trovare le risposte e la spiegazione da sola: stavo rispondendo alle mie stesse domande.
Un vero maestro è il nostro piccolino!


 

Angelo ha visto in caffè un vortice da quale uscivano 3 mani. Presuppongo che si parla di 3 persone, come possano essere due con 3 mani?!


Dal mio cuore al cuore della Madre Terra, dal mio cuore al cuore del Sole Centrale, così si forma il triangolo di potere tra tutti 3.

Ecco l'edera dalla terra saliva abbracciandomi con delicatezza le gambe. Una guida davanti al mio viso parte destra mi abbraccia trasmettendomi emozione. Tra parentesi l'emozione la sento e adesso scrivendo l'esperienza.

L'agenzia nel suo secondo messaggio mi sta attenzionando che aiuto cucina non è ben pagato. In somma...


 

Stavo fuori in silenzio guardando il cielo continuando il mio discorso di prima con:


Io amo la Terra. Io sono un angelo che fa l'esperienza qua. Il paradiso è qui non altrove, su questa benedetta e bellissima
Terra.
Ripeto dal mio cuore al cuore della Madre Terra, dal mio cuore al cuore del Sole Centrale e poi dico voi due siete grandi e sapete avere cura di voi. L'edera salendo dalla terra mi abbraccia le gambe ancora. E' il mio legame con la Terra,
è il mio radicamento qui ed è anche il mio potere lavorando insieme a essa.


 

Estasiata torno al computer per scrivere queste mie insolite esperienze e mi appare la stessa


 

l'immagine di quel immenso essere vestito di marrone tenendo nelle mani una rana.

. si parla di un salto di coscienza ...

L'immagine mi è stata messa davanti come un collegamento alle parole che seguivano.



Dopo questa meravigliosa esperienza mi trovo con il terzo messaggio da g.union mi chiede cosa scelgo tra queste due possibilità domestica in gelateria or aiuto cucina in ristorante. Ancora non le ho risposto per la seconda volta, nel primo avevo detto già aiuto cucina. Resto sul aiuto cucina, domestica faccio da una vita dappertutto inclusa la mia casa, magari imparo qualcosa di nuovo e faccio una diversa esperienza lavorativa.


 

Mi chiedo se i miei pensieri non sono realmente forti?! Poco prima dei loro messaggi io vivevo delle esperienze strabiliante.


Oriana è scontenta per il caldo di meno, essendo anch'io qui:

- Sister, perché non ti sei fermata ancora una settimana là?
- Perché non mi hai detto?
- Ho detto a Loretta che tutto è gelato qui.
- Bastava dirmi che non funziona l'acqua, io con l'igiene...
- Ma se lei mi telefonava.
- Sabato io ti ho chiesto di scarpe, potevi dirmi.

-?!

In somma... tanto dramma per niente. Io mi aggiusto lo stesso e come visto trovo qualcosa di buono e di utile dappertutto.

Va da sé che trovavo abbondanza più a Loretta che qui, e la comodità era sicuramente molto alta rispetto alle condizioni feudale di qui. La sola cosa di quale sono realmente contenta è l'internet non stop e proverò a fare di più fino me ne vado di qui.

 




Giovedì, 01.03.2012

Oriana è rotta di stanchezza:

- Sister, non vedi che faccia ho?
- Ti avevo detto di chiudere un giorno alla settimana or magari qualche ora al giorno per riposare.
-?!
- Nessuno qui chiude il negozio?
- Nessuno.



Ho messo la domanda perché so che vanno in gregge, nessuno decide da solo qui cosa vuole e cosa fare. Mi spiace per lei, ma cosa vuoi che facessi io?!

 

 

 

Infine, vi rivolgo una delle domandi più comuni riguardo a questa ricalibrazione: “Kryon, tu dici che l’energia della Terra sta cambiando.
Questo significa che l’umanità lo avvertirà. Giusto?”. Sì. Tutta l’umanità lo sentirà. Lo vedrete dal modo in cui i governi saranno eliminati
e riformati. Lo vedrete nei diversi modi di pensare. Lo vedrete nei modi che il mio partner vi ha detto essere possibili, che io ho
canalizzato in passato, pensando in modo diverso.

I regimi della vecchia energia non si rinnoveranno, ma decideranno di cambiare. Le società che sono durate 1.000 anni in un certo
modo, decideranno improvvisamente di cambiare. La cooperazione e l’unità, nelle prossime due generazioni, inizieranno a diventare
la norma. Verrà un giorno in cui guarderete indietro a oggi e direte
“Eravamo dei barbari”. Questo è un cambiamento. “


 

Ricalibrare l'Essere Umano

Kryon canalizzato da Lee Carroll - 7 gennaio 2012

 


 

 

Eravamo dei barbari. Questo è un grande passo avanti nel capire la crudeltà della società di noi stessi costruita.

Parlando di più con Loretta,
lei non legge Kryon, rispetto ai cambiamenti odierni e alla nostra passata storia sono stata contenta di sentirla dire già tanti mesi fa:

- Mancava il cuore... Mancava l'anima...


Ma sì che lei ha ragione eravamo dei semplici robot incapaci di provare più compassione per niente e nessuno. Eravamo
...di pietra...


La vera tragedia nella nostra storia è proprio di essere state messe sopra del uomo dogmi e insegnamenti che dovevano con ogni costo essere osservati e rispettati, poi la prepotenza attraverso il possesso del materiale non è di meno né oggi figuriamoci secoli fa.


Eravamo dei barbari vuol dire che ci siamo illuminati scoprendo in noi l'essenza delle qualità altissime umane e eliminando per quanto possibile il dramma e la tragedia consumate intorno a noi. E' già un passo avanti, un salto quantico di coscienza, cambiare l'approccio verso un accaduto storico.



Il calcio truccato... Era una notizia del genere in web, quando pensi che milioni di tifosi pagano dei biglietti, stano lì per ore ad ammirare
i loro idoli di carta e addirittura si ammazzano tra di loro secondo di come va la loro squadra ti chiedi se non assisti a un nuovo
Colosseo meglio manipolato?!
Si parla anche qui di soldi.



11.11 Sono rimasta indietro con il mio sito. Questa ho detto e nello stesso tempo guardavo l'orologio del computer. Già
ho fatto qualcosa e ho ancora tanto da incollare perché scritto su un file normale per tanto tempo. Amo scrivere direttamente
mi da impressione che la mia inspirazione sia più forte. E' solo impressione, che poi correggerlo diventa une vera odissea.

Quindi il signore E. appartiene alla sincronicità? Da ieri sera non mi ha detto più niente, non so io se quel suo “aiuto cucina”
non fosse solo così messo lì giusto per sembrare che hai la scelta. E' un settantenne pur vivendo in America la sua mentalità
non è cambiata, ieri sera leggevo un suo intervento e un po faceva pena con le sue lamentele. Forse esagero io
essendo un uomo e anziano mi aspettavo che fosse più coraggioso e determinato in quello che fa.



Sento una voce maschile...

Sulla mail non è ancora nulla. Aspettiamo.


"Il Partito Repubblicano Italiano (PRI) è il più antico partito politico italiano in attività ed è l'unico ad aver sempre mantenuto immutati nome, simbolo (una foglia di edera) e le basi ideologiche fondate sul pensiero di Giuseppe Mazzini e Carlo Cattaneoe, in seguito, anche di Ugo La Malfa e Giovanni Spadolini.
Il
PRI è un partito laico e di sinistra, ma non marxista, così lo definì Ugo La Malfa. In economia è socioliberale e in politica estera atlantista.

(...)

L'espulsione di Giorgio La Malfa 

Il 14 dicembre 2010 l'ex segretario Giorgio La Malfa, disattendendo le indicazioni della segreteria del PRI, nega la fiducia al Governo Berlusconi. Aveva motivato la sua decisione con la motivazione che «se il Partito vuole suicidarsi insieme con Berlusconi è libero di farlo, ma certamente io non lo seguirò. Non ho intenzione di restare in questa specie di fine epoca». Dopo essere stato sospeso dal partito ne viene espulso il 8 giugno 2011 dal collegio dei probiviri.”


Fonte: wikipedia



Nel fra tempo, cercando la foto giusta per l'edera di ieri, mi trovo con una notizia più che divertente. Carissimi che la Lega Nord
sosteneva Berlusconi ho capito è una frazione razzista e via dicendo su questa linea fuori tempo e fuori realtà, ma che
un piccolo partito di sinistra abbia fatto lo stesso questa sicuramente non mi aspettavo trovare. In questo caso perché non
si dichiarano apertamente di destra? Che senso ha? Fuori di fare concessioni al potere per un tornaconto nel loro favore
non trovo altro. I partiti sono un altro tipo di gregge, da una parte è la maggioranza e d'altra parte è un ristretto cerchio di potere spero che un giorno spariranno. Spero che un giorno noi voteremo l'uomo per le sue innate qualità e per la sua grande anima portata verso l'aiuto dell'umanità e non dei club fatti di ricchi quale proteggono se stessi, i loro interessi e null'altro. Se i politici sono confusi e non sano più cosa fanno e il perché, figuriamoci noi.


Colpisce l'intuizione di questo politico
"fine epoca", in tanti abbiamo sentito lo stesso. Pareva che l'aria stessa si è alleggerita.


 

Al pranzo insieme ai genitori e ai
orari quotidiani. Inizia la guerra tra i nipoti quale non vogliono mangiare alle 12, dopo le 10 fanno la merenda a scuola, e la madre quale non vuole per niente rinunciare al idea che tutti devono farla insieme a lei. Mia madre sembra più giovanile nei movimenti,
è anche più movimentata dentro di sé.

Pensando eccomi ancora con i genitori, gran affare ho fatto

mio amico si è fatto visto nello stesso modo in piedi leggermente sinistra.

Ha da fare realmente con loro or con altro?!



Oggi è il primo quadro mi sembra, non sono più attenta alle fase lunari purtroppo.



In somma cambierò la foto su Facebook. Ieri ho trovato un giovane italiano quale vive in Germania BW avendo lo stesso simbolo, aquila in luce, troverò qualcuna più terrena. La foto di Gemma B, emanava tranquillità. Mi diverto pensando alla fotto con l'aquila che sta decisa e senza traccia di paura, or altro del genere, su una roccia. Sì sarebbe la foto giusta, vista la mia gioia.


 


 

La ricalibrazione è automatica. Non dovete chiederla. Lo ripeto. Avverrà, perché sei una vecchia anima ed è per quello che sei qui. Non devi chiederla. Ma la ricalibrazione è quello che vi aspettavate e quello che state ricordando. Ma, forse, non è esattamente come vi aspettate?

 

È scomoda! Ora, qualcuno di voi saprà dove va a parare questo messaggio, quando cominceremo a dirvi le caratteristiche, che definirei tutt’altro che positive, che alcuni di voi sperimenteranno durante il processo di ricalibrazione. Ora, si tratta di alcuni di voi, non di tutti. Ogni singolo Essere Umano ha il proprio cammino unico, quindi sperimenterà queste cose a suo modo. Dunque, questa non è una lista generica di quello che accadrà a tutte le anime vecchie. Si tratta, invece, dei potenziali di molti sintomi di ricalibrazione, che le vecchie anime, che sono qui pronte ad andare avanti su questo pianeta, potrebbero sperimentare.

 

La Lista

 

Alcuni di voi avranno dei giramenti di testa. È un attributo della ricalibrazione. È tutto qui e passerà. Ma desta preoccupazione, perché quelli che l’avranno saranno anche disorientati e potrebbero persino cadere. Quindi, che fare con questa nuova conoscenza? Numero uno – sappiate che non vi sta venendo un orribile malattia al cervello. Numero due – fate più attenzione nel camminare! Capite?

 

Ci sono altre cose. Avrete problemi a dormire – più problemi del solito. Non vi sveglierete una volta, ma anche due o più. Così, qualcuno di voi che ha già provato queste cose, sa che cosa sta succedendo. È la ricalibrazione.

 

La prima domanda che l’Umano pone è “Quanto durerà?” La risposta è: quanto serve, oh caro zuccone [sorriso di Kryon]. Credo abbiate afferrato. La ricalibrazione si svolgerà finché occorre e, se vi opponete, impiegherà più tempo. Ancor peggio, se vi drogate per contrastarla continuerete a farla succedere. Festeggiatela e andate avanti. Dite alla vostra struttura cellulare che capite e muovetevi con essa, non contro di essa. Questo la farà accelerare e passerà ancora prima. “


Ricalibrare l'Essere Umano

Kryon canalizzato da Lee Carroll - 7 gennaio 2012




Grazie, Dio è caldo! E l'acqua funziona. Avevo detto a Oriana già da ieri di verificare e di lasciarla scorrere altrimenti
non andrà più, ma lei è convinta che in primavera cioè verso aprile funzionerà ancora. Mi lascia l'impressione che prende
il
No in braccia e per amore di dramma e vittimismo non vuole provare, non vuole cambiare nulla. D'altra parte la madre
non si implica più nelle cose moderne e non sa né lei da dove si chiude or si apre l'acqua.

- E se va Oriana via, tu cosa farai?
- Chiamerò Corina.
- Corina non conosce la tua casa.

Ecco mia sorella ha una amica a Torino, poco tempo fa chiamava qui.



Secondo Kryon 11,11 vuol dire doppia illuminazione sia in materia che nello spirito. Sono ancora indecisa tra luce e l'illuminazione, nonostante il loro medesimo significato a fare luce cioè a capire qualcosa, a vedere meglio dentro di te e intorno a te. Ieri sulla pagina di Michele era un video rispetto a una luce potente che usciva da una piramide mi sembra in Perù.


Invece mi preparo a buttare dalla mia stanza un tipo di piccola icona rimasta qui dalla benedizione della casa, prima di eliminarla volevo scrivere qui le parole del vicario.


"Biserica este garantia drumului sigur si binecuvantat spre cunoasterea omului si a vocatiei sale."

"La chiesa è la garanzia della strada sicura e benedetta verso la conoscenza del uomo e della sua vocazione."


L'anno della famiglia 2011-2012 Petru Gherghel


Dici?! Ci prende ovviamente in giro.

Quando mai la chiesa cattolica ha sostenuto l'evoluzione? Quando mai non ha bruciato e torturato i suoi propri santi di adesso? Quando mai la scienza e la filosofia sono state accettate e volentieri sparse nel mondo per illuminare la grande massa degli ignoranti? Quando? E' ovvio che non vuole rinunciare al suo potere e alla sua immensa ricchezza, senza fedeli lei non avrebbe più nulla. Senza fedeli a pregare ai suoi santi sparirebbe nel nulla con i suoi dogmi con tutto. Sembra che mi aspettava, era sul mio tavolo lunedì notte quando sono arrivata e senza accendere la luce sapevo che è qualcosa da loro.


Non è di Torino ma una sua conoscente di Pinolo, voleva farle degli auguri per 1 marzo, qui si festeggia.



Sento una voce femminile discreta...


17,17 Non ho fatto nessun affare venendo qui. Questa pensavo prima di guardare sulla mail dove mi aspettava un messaggio da Facebook. Abbia cambiato l'astrologo la foto prima di me?


Voglio
partire di qui. Guardavo indietro sul sito, oh mio Dio quante volte lo scritto! Non importa che sono qui or altrove io voglio sempre partire, non so nemmeno io dove! Per questa mi sono affidata alla ricerca di lavoro come guida. Questo signore non ha nulla come aiuto cucina, altrimenti mi sarebbe cercato finora.


Dunque non si parlava di una foto, ma di un testo spiegativo rispetto alla festa rumena di oggi. Io mi auguro una giornata piena di sole e serenità come l'inizio di un mio nuovo anno, di una mia nuova strada migliore sotto tutti i aspetti. Voglio
realmente dare una svolta decisiva e definitiva alla mia vita, al punto di sentirmi realizzata di ogni tipo e
  in pace con me stessa.


Come il solito stavo fuori in tranquillità ammirando il cielo stellato, quanto Franco parlava su Skype con i suoi.

Mio amico, di seguito al mio intenso desiderio di incontrarlo e di sapere dove fosse fisicamente, si è avvicinato cuore a cuore.


 

Pur essendo assai vicino di me, è tuttavia lontano. Sono tanti anni, tantissimi per me, da quando l'ho incontrato.



Angelo entusiasmato per aver trovato i loro libri qui, accanto ai miei:

- Grazie Iris, hai curato i nostri libri.
- Sì, io amo i libri.
- Io amo quello con il vulcano.
- Ti piace?
- Sì, esce una luce di là.


Presuppongo che lui parlava di fumo e lava.
Presuppongo.



 

























 












II - DACCAPO -III - AVANTI -IV - DESTINO -